Permessi e documenti necessari per ristrutturare casa

Quando si decide di ristrutturare la propria casa, per avviare i lavori di ristrutturazione, sono necessari titoli abilitativi.

Sono state introdotte misure volte alla semplificazione ed a garantire a cittadini ed imprese certezze sulle regole da seguire per avviare un lavoro nella propria abitazione, con tempi certi ed un unico sportello a cui rivolgersi.

Titoli abilitativi, interventi edilizi

Manutenzione ordinaria

Si tratta di interventi riguardanti opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture e quelli necessari ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti. Trattandosi di attività di edilizia libera, non occorre alcun titolo abilitativo.

Manutenzione straordinaria pesante.

Si tratta di interventi edilizi per conservare l’edificio e assicurarne la funzionalità quali il consolidamento, il ripristino ed il rinnovo degli elementi costitutivi dell’edificio. Per realizzare questi interventi, occorre presentare la SCIA.

Ristrutturazione edilizia semplice o leggera

riguarda opere come il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell’edificio, l’emissione e la modifica di nuovi elementi ed impianti a patto che non si aumenti il volume complessivo, non si modifichi la sagoma di edifici vincolati, non vi siano mutamenti d’uso. Si tratta di un’attività libera e quindi non vi è bisogno di alcun titolo abilitativo.

Manutenzione straordinaria leggera.

Si tratta di opere necessarie a sostituire parti di edifici non alterando però la volumetria complessiva degli edifici e senza che vi siano mutamenti urbanisticamente rilevanti delle destinazioni d’uso. Per effettuare ciò, occorre presentare la CILA.

Eliminazione delle barriere architettoniche

le quali non comportano la realizzazione di ascensori esterni ovvero di manufatti che alterino la sagoma dell’edificio. Si tratta di attività libera e quindi non necessita di alcun titolo abilitativo.