Vista dall'alto di un soggiorno in stile industrile della collezione di maison du monde

Collezione industrial di “Maison du Monde”

Quante ore trascorriamo mediamente al giorno nella nostra zona leaving? Quante chiacchiere scambiate, seduti su di un divano, a guardare la nostra serie preferita? Il soggiorno è senza alcun dubbio una tra le stanze maggiormente preferite per trascorrere momenti di puro relax e spezzare i duri ritmi della quotidianità.

Proprio per questo, è importante prestare attenzione nella scelta dell’arredamento del proprio salone. Tra gli stili più in voga del momento, troviamo quello industriale. Iniziamo col capire quali sono le caratteristiche di tale stile e in cosa si differenzia rispetto agli altri.

Da dove nasce lo stile industriale

Hai mai sentito parlare dell’arredamento industriale? Questo stile nasce negli anni cinquanta a New York, attraverso il recupero e il riuso di tutti gli spazi dismessi (dapprima adibiti a centri direzionali, uffici etc).

Noto grazie ai film americani e alla serie tv, che venivano ambientate in tali contesti, lo stile industriale si è affermato, nel corso degli anni, sulla scena conquistando una grande fetta di mercato. Simbolo dello stile industriale è il noto studio di Andy Warhol “Factory”

Attualmente tale stile viene utilizzato da tantissime persone per arredare la propria abitazione. Oggi ci soffermeremo sull’adozione di tale design per il proprio salone

I nostri consigli per arredare il tuo salone in stile industriale

Tantissimi sono i consigli che potremmo darti, qualora tu decidessi di adottare tale stile per l’arredamento del tuo soggiorno. Vediamo insieme gli aspetti più importanti, da non sottovalutare.

Luminosità

Foto di un soggiorno arredato in stile industriale

Collezione industrial di “Maison du Monde”

Senza dubbio, la luce è l’elemento fondamentale, necessario se scegli di optare per tale design. Servirà ad alleggerire l’intera atmosfera, che potrebbe essere resa pesante dalla presenza di arredi in metallo.

Ovviamente, se potrai disporre di luce naturale, il gioco sarà fatto. L’utilizzo di grandi vetrate e/o  finestre permetterà alla luce di inondare l’intera zona. Qualora ciò non fosse possibile, potrai adottare lampade di grandi dimensioni, da porre agli angoli della stanza, preservando lo spirito industriale. Se vuoi personalizzare il tutto, non dimenticarti dei faretti e della lampade a terra, che si alterneranno a quelle a sospensione, per una luminosità top.

Colore

Non è industriale se manca il colore del grigio. Mobili, lampade, arredi in metallo sono elementi strategici nel richiamare l’arredamento industriale. Tale colore può essere abbinato tranquillamente col nero, col beige e col bianco (che donerà luminosità e alleggerirà il tutto).

Per tutti gli amanti delle tonalità scure, non v’è stile migliore. Potrai sbizzarrirti nell’acquisto di accessori, come copri divano, federe per il cuscino, cercando di garantire sempre un’armonia generale (e quindi ricorda di non eccedere!).

La scelta del materiale

Se sei in una fase di ristrutturazione, fai attenzione ai materiali da utilizzare. Tale scelta sarà determinante ai fini del risultato.

Per i pavimenti, potrai optare per le piastrelle in gres porcellanato dalla finitura materica, che darà un effetto cemento dal tocco industriale.

Di grande effetto stilistico anche l’utilizzo della resina, dalle tonalità neutre, per risaltare gli arredi e i complementi. Infine anche il legno può rappresentare la soluzione più giusta, soprattutto se lasciato nella sua colorazione naturale.

Nella scelta degli arredi, invece, il materiale preferito, come avrai potuto capire, è appunto il metallo.

Il Vintage

Vista frontale di un soggiorno arredato in stile industriale

Collezione industrial di “Maison du Monde”

Caratteristica di tale design è appunto il recupero e la successiva valorizzazione di materiale in disuso. Presta attenzione a tutti quei dettagli vintage per progettare e arredare al meglio il tuo soggiorno.

Un’idea è quella di valorizzare vecchi sistemi di tubazione, che diverranno elementi decorativi. Stessa cosa per le pareti. Se sono presenti quelle realizzate con mattoni e cemento, non osare cambiarle. Perderesti quel fascino unico dell’industriale!

Arredi

Tra gli elementi d’arredo, sono fantastiche le imponenti scaffalature, da poter adibire a libreria. Per quanto riguarda invece i divani e le poltrone, hai un’ampia scelta, anche se la pelle regna sovrana in tale stile.

Versatilità

Ricorda, infine, che lo stile industriale può essere abbinato a qualsiasi altra decorazione, se dosati nel giusto mix. Immagina un pavimento in legno con un camino in marmo, illuminato da lampade a terra. Non male vero?

 

Leave a Reply