Siamo a Dicembre e l’atmosfera natalizia inizia a farsi sentire! Le strade adornate di luci, le città pronte ad accogliere chi è andato via per lavoro o per studio e ritorna dai suoi cari, l’odore dei caminetti accesi, il sapore delle ghiottonerie tipiche, l’emozione di fare e ricevere doni…Insomma, il Natale rievoca sempre dolci e piacevoli ricordi.

Tuttavia l’idea di dover decorare le proprie case mette un po’ d’ansia a chi non ha dimestichezza nel campo o ha paura di stravolgere quel senso di ordine che ha costruito a fatica nella propria abitazione. Non temere, siamo pronti a venire in tuo soccorso! Grazie ai nostri consigli potrai trasformare facilmente la tua dimora in un magico sogno natalizio.

Tendenze di arredo per Natale 2019

Vista di un salone con albero di natale imbiancato e camino con led luminosi addobbati a festa

Prima di cominciare ricorda questa cosa: addobbare la propria casa è importante perché ti aiuta a sentirti parte del tutto e vivere l’incanto delle feste a 360 gradi. Assapora questo momento con la gioia che necessita, metti il classico sottofondo musicale da cantare a squarciagola e divertiti! Vedrai che quando sarà il momento di riporre tutto nella scatola la nostalgia inizierà a farsi sentire.

E’ buona norma, quando si è a corto di idee, lasciarsi ispirare dalle tendenze del momento. Sicuramente nel tuo ripostiglio e sottoscala avrai accumulato svariati addobbi nel corso degli anni. Ecco che la smania di “spolverare” oggetti in giro per casa, come se fosse lo zucchero a velo sul pandoro, rischia di prendere il sopravvento. Mantieni la calma! Per un risultato impeccabile tutto deve essere selezionato con la massima cura: è meglio lasciare qualcosa nella soffitta piuttosto che generare un colpo d’occhio inorganico e kitsch. 

I trend di questo Natale, infatti, prevedono la rivisitazione di tutto l’apparato ornamenti, dedicandosi a uno o due colori e trovando un unico concetto di arredo. Questo significa che bisognerebbe scegliere un solo mood e declinarlo in tutti gli oggetti che andremo a posizionare, abbinandoli tra loro come gli accessori in un outfit. Una impostazione di tale portata serve per riuscire a garantire una coerenza e creare una sorta di fil rouge tematico, da vero designer. 

Un’altra direttiva è quella di rispettare lo stile d’arredo scelto per la propria casa,  selezionando decorazioni che appaiano parte integrante dell’ambiente. Nel fare questo assicurati che sui tuoi mobili e sulle tue mensole non siano presenti troppi oggetti. Non solo sarà più semplice fare le pulizie quotidiane, ma tutto sembrerà più sobrio e ordinato. Nei piccoli ambienti, infatti, è consigliabile rimuovere alcuni orpelli, per poi riabilitarli alla fine delle feste.

Mini guida per arredare il tuo Natale con gusto

Per offrirti ulteriori spunti abbiamo deciso di creare per te una mini guida d’emergenza per il tuo Natale. In pochi e semplici passi riuscirai a far colpo sui tuoi ospiti.

 

  1. I colori del Natale 2019

Nel paragrafo precedente ti abbiamo suggerito alcune delle tendenze più chic per queste festività. Quello che, invece, toccherà il cuore dei tradizionalisti incalliti è l’ultima moda che vogliamo proporti. Si vocifera che, l’epoca del tanto amato rosso, sia ormai giunta al tramonto. Questo colore, infatti, è più adatto alle baite di montagna che a un appartamento. Lo sappiamo, è difficile accettarlo! In compenso, però, potrai sbizzarrirti con nuances più interessanti.

I colori metallici, ad esempio, vanno per la maggiore nelle case in stile art decò, nei loft e nelle abitazioni industrial e moderne. Oro, rame, bronzo e argento sono perfetti per creare variazioni interessanti, senza stravolgere troppo la tradizione.

Per le case in stile Shabby o Provenzale è l’anno del rosa cipria, turchese, blu polvere e blu navy. L’ideale è fonderli con un tocco di panna e qualche brillantino. Il Natale è da sempre un inno alla luce!

Un’idea per il consumatore più minimal: hai mai pensato di decorare la tua casa in bianco e nero? Esattamente, il nero non è il nemico cattivo e funziona anche a Natale. Qualche spolverata di argento qua e là renderà tutto prestige e di classe. 

2. Un evergreen: l’albero di Natale

Vista ravvicinata di una alberello di natale e sullo sfondo una cucina addobbata con fiori eossi e copritavola natalizio

Cosa può richiamare alla mente l’idea del Natale più del nostro caro abete di fiducia? Nulla! L’albero è un punto fermo nei nostri ricordi d’infanzia ed è la cosa a cui non dovremmo mai rinunciare. Decorare il proprio albero è ciò che urla atmosfera più di tutto il resto. E’ proprio il caso di dirlo: All we want for Christmas is abete! Per i più pigri, infatti, questa mossa è già sufficiente se non amate strafare. 

L’albero 2019 si integra perfettamente con l’ambiente circostante, i cui colori andranno scelti secondo le modalità sopra elencate. Vengono messi al bando gli alberi bianchi ma, quelli che sembrano innevati, restano un’alternativa valida al classico abete verde. 

Le dimensioni sono da valutare in base all’ampiezza della stanza: l’ideale è collocarlo sempre nel soggiorno, di modo da poterlo rendere protagonista nel fulcro della tua dimora.

Se vuoi stupire allontanati dalla comfort-zone, perché quest’anno ogni innovazione è ben accetta. In un salone industrial o minimal, ad esempio, un valido espediente è un’installazione in ferro a forma di abete ricoperta di lucine, da posizionare su un supporto o da appendere alla parete.

Per coloro che posseggono animali domestici pronti a minacciare la permanenza di questo estraneo luminoso, o per quelli che hanno bambini molto piccoli, una chicca è l’albero da parete. Si tratta di una porzione di albero da posizionare, ad un’altezza tale, da renderlo inaccessibile ai vostri pargoli e ai piccoli amici 

pelosi. Oltre ad essere un’idea molto pratica è un’ottima tecnica salvaspazio.

3. Decorare mobili e caminetto

Il prossimo step, dopo l’albero di Natale, è quello di dedicarsi al resto della stanza. Una cosa che non passerà mai di moda sono le ghirlande natalizie. Realizzate con rametti naturali, decorate con pendenti, usate come supporto per le calze della befana, sono l’ornamento che lascia maggiormente spazio alla creatività

La ragione è che sono davvero bellissime: riempiono a pieno la superficie su cui sono posizionate, senza bisogno di aggiungere altro. La ghirlanda è un elemento perfetto da apporre sul camino in stile drappeggio. Tutto apparirà nordico ed accogliente, come le case viste nei film o sulle riviste d’interni. Possono essere appoggiate sul bordo dei mobili, quasi fossero state lasciate lì casualmente. 

Per gli amanti dello Shabby o del Provenzale, una splendida suggestione è quella di sfruttare il legno decapato per l’oggettistica. Cornici, ceste, portacandele dal sapore retrò saranno davvero stupende sul vostro caminetto.

Anche le lanterne sono ben accette: posizionate ai piedi del camino, su un tappeto o sui ripiani daranno un tocco rustico e delizioso alla tua casa.

Se in casa possiedi una scala a vista, non dimenticare di addobbare la ringhiera. Adornarla con fiocchi, rametti, dettagli preziosi farà sembrare tutto più completo ed uniforme. 

Tra i soprammobili prediletti di questo Natale ci sono i dettagli metallici: vasi, posacenere, scatoline, svuotatasche o candelabri materici appariranno sofisticati. Quello che invece dovresti seppellire nel sottoscala e non tirare mai più fuori, è il classico oggettino a forma di Babbo Natale. Ormai lo abbiamo già visto e rivisto in tutte le salse, dunque non stupisce più come un tempo, anzi risulta piuttosto demodè e di cattivo gusto.

4. Porte e finestre

Foto di due sorelle che aprono i regali di natale, sullo sfondo un albero di natale dai colori rosso ed oro

Tutti almeno una volta nella vita siamo rimasti incantati ad ammirare lo splendore delle decorazioni che, si intravedevano dall’esterno, nelle case dei nostri vicini. E’ bello condividere con i passanti la magia del Natale e, per farlo, potrai sbizzarrirti con varie strategie.

Posizionare una lanterna o un carillon natalizio alla finestra garantirà un effetto immediato. Puoi ornare anche il bordo più alto delle aperture con decorazioni pendenti e fiocchetti, in modo da renderli visibili anche all’esterno.

Per quanto riguarda gli adesivi per il vetro, se proprio non riesci a farne a meno, cerca di mantenerti sul classico e sul monocromatico. Un piccolo fiocco di neve, in un rettangolo della tua finestra, sembrerà davvero carino.

Arreda anche le porte interne che separano le varie stanze. Un piccolo ciondolo natalizio sulla maniglia o una decorazione con il pungitopo rallegreranno la tua casa.

5. Ricordati delle altre stanze

Per i veri patiti del Natale, un albero non è abbastanza. Celebrare il Christmas time anche in altri punti della casa, oltre al soggiorno, è un’esperienza piacevole.

Non occorre decorare l’intera area della stanza, basta servirsi di un piccolo ornamento! Un esempio può essere quello di creare un albero in miniatura in camera da letto, acquistare qualche candela, oppure avvolgere la testiera del letto con un nastro o una ghirlanda.

In cucina fai largo a piatti, tazzine e bicchieri tematici. Per l’occorrenza puoi sostituire i cuscini delle sedie, presine, straccetti, aggiungere un centrotavola e dotarti di tovaglie lavorate.

Come valorizzare gli esterni e il giardino per Natale

Vita di un salone con albero di natale nell'angolo, di fianco un caminetto con calze rosse appese in attesa di essere riempite di doni

Nel 2006 suscitò grande ilarità un’iniziativa popolare che si proponeva di “salvare” tutti i Babbo Natale appesi ai balconi delle nostre città. Quest’anno salva anche tu un Babbo Natale! La prima regola, infatti, è evitare di riproporre questa abusatissima e ormai vetusta concezione di arredo esterno.

Il miglior modo per ricreare un giardino incantato è sfruttare l’illuminazione. Nascondere qualche mini led tra le siepi e nei cespugli, oppure far brillare un albero davanti casa creerà un’atmosfera magica e super natalizia.

Più pratici e meno difficili da installare sono i tubi luminosi al posto dei led. Sono perfetti per evidenziare i contorni della tua abitazione, qualora tu abitassi in una villetta familiare indipendente. Con i tubi puoi giocare per fare luce a piccoli sentieri, tratteggiare la sagoma della porta d’ingresso o le finestre.

La cosa da evitare, nel modo più assoluto, è il cosiddetto “effetto Las-Vegas”. Mantieni la sobrietà, altrimenti casa tua ricorderà vagamente Gardaland versione mini. Di conseguenza è bene rinunciare alle luci intermittenti o troppo colorate. 

Anche i vari personaggi luminosi sono sconsigliati: no a pupazzi di neve, renne e similari, più adatti a un parco divertimenti.

Di fondamentale importanza, invece, è il fuoriporta natalizio, ossia una decorazione da apporre sul portone d’ingresso. Un fiocco, una ghirlanda o un piccolo accessorio tematico darà un festoso benvenuto ai tuoi ospiti.

 

 

Leave a Reply