Il soggiorno è l’ambiente centrale nell’abitazione, il più importante dal punto di vista locativo. Le ragioni risiedono nel fatto che non si tratta di una semplice stanza ma un universo simbolico, in cui ricreare quell’atmosfera calda e familiare con i nostri affetti più cari e costruire nuovi ricordi.

Arredare una zona living può rivelarsi una missione ricca di insidie, soprattutto se pensiamo che si tratta della prima stanza in cui riceveremo i nostri ospiti. Se sei alla ricerca di uno stile in grado di garantirti comfort, funzionalità e classe quello moderno calza a pennello. Con pochi tocchi potrai trasformare uno spazio anonimo in un misterioso gioco di emozioni per chiunque varcherà la soglia di casa tua.

Come riconoscere lo stile moderno

Una delle problematiche più comuni quando ci si confronta con lo stile moderno è riuscire ad individuarlo correttamente. Possiamo affermare con certezza che il moderno non è una declinazione stilistica pura ma una macro categoria d’interior. Non di rado, infatti, cede a contaminazioni industrial, minimal o pseudo classiche.

Tra i punti fermi di questo filone troviamo il suo appeal essenziale e contemporaneo, dove la razionalità e l’efficienza si fondono con un’innata ed intramontabile eleganza. Arredare in chiave moderna, pertanto, significa lasciarsi guidare da tocchi decisi e d’impatto, in grado di creare una combinazione ottimale tra gli elementi d’arredo.

Un soggiorno in perfetto stile moderno si riconosce subito: la piacevolezza estetica si concilia con la praticità d’uso di ogni complemento. Di sicuro, il vantaggio di avere un salone moderno è la versatilità. La linearità pulita, unita a tinte basiche ti permetteranno di adattarlo a stanze di qualsiasi metratura e raramente ti pentirai della decisione presa.

Le nostre linee guida per realizzare un salone moderno

Vista di un salone arredato in stile moderno con divani in eco pelle bianca e termo camino con pilastro di mattoni a centro cameraPer realizzare un salone in stile moderno ti basterà avere sempre bene in mente che l’atmosfera da ricreare è semplice e ordinata. Ogni dettaglio deve essere studiato ad arte per garantire coerenza al tuo ambiente. Di seguito ti proponiamo delle linee guida per ottenere l’effetto sperato, a partire dalla prima scelta da fare.

  1. Le cromie ideali per lo stile moderno

Quando sei chiamato a scegliere la palette ideale da combinare in un soggiorno moderno chiediti quale è la funzione principale che darai a questo spazio, tieni presente che lo scopo è riuscire a far apparire la tua zona living ampia, rilassata e luminosa.

Tendenzialmente il salone moderno è un inno alla sobrietà. Le nuance più in voga partono dai colori primari per eccellenza, ossia il bianco e il nero, per definizione uno dei contrasti più netti della scala cromatica.

Se questi colori ti sembrano troppo decisi ed asettici punta sugli smokies, che vengono ripresi dalla vita metropolitana. Il grigio elefante, talpa, perla o fumo risulteranno semplici e, al contempo, di grande effetto.

Altre colorazioni idonee, se sei un amante dei toni più caldi ed avvolgenti, è quello di utilizzare sfumature autunnali come il sabbia, il ruggine, l’arancio zucca, il verde foliage o il classico beige.

Molto dipende dal carattere che vuoi dare al tuo ambiente: se sogni qualcosa di più futuristico ed eclettico puoi optare per il color-block, utilizzando il viola vibrante, il fucsia, giallo e blu, accostandoli in modo stupefacente. L’unica cosa a cui prestare attenzione è non esagerare dunque, se scegli un colore acceso alle pareti, mantieni il resto degli arredi molto discreti

Anche il mix&match viene preferito dagli avanguardisti: mattoni a vista in contrasto con carte da parati geometriche e le combinazioni materiche più disparate renderanno il tuo soggiorno una fotografia da rivista d’interior.

Per le pavimentazioni sono indicati il parquet in legno massello, il finto parquet in gres porcellanato, la resina, la pietra naturale e tutti quei materiali che ricordano il cemento. Arrivare ad una scelta è semplice: il pavimento deve completare il resto come un pezzo che trova l’incastro perfetto. Valuta che valorizzi i tuoi arredi e le tue pareti, perché tutto deve apparire in armonia.

2. Il design dei mobili

Vista di un salone in stile moderno con bancone bianco in muratura a dividere due ambienti, grande specchio sullo sfondo e in primo piano tavolino con piano in legno e piedi in ferro battutoCosì come la progettazione e la scelta dello stile necessita di grande attenzione, altrettanta va dedicata nel caso dei mobili. Il punto da cui partire nella sala moderna è quello di chiederti quali oggetti rappresentano il tuo modo di vivere gli spazi. Ciò implica una riflessione su come collocare ogni pezzo, che diverge a seconda delle esigenze: se abiti da solo, ma ami ospitare i tuoi amici, prediligerai l’importanza delle sedute mentre, nel caso in cui tu abbia figli, valorizzerai soluzioni a misura di bambini.

Un’altra variabile è il carattere che vuoi attribuire al tuo soggiorno. Ad esempio: se vuoi che la tua stanza risulti formale devi giocare sugli allineamenti e le simmetrie di contro, per conferirgli un’aria più rilassata, puoi puntare sugli accostamenti tra elementi di design e morbidezze. 

Una delle proposte di arredo immancabili nel salone moderno è la parete attrezzata. Questa risolve gran parte dei problemi legati alla collocazione degli oggetti perché si sviluppa in altezza, riducendo gli ingombri ed organizzando le superfici. Solitamente la si può trovare in formati modulari e scalabili, dove ogni consumatore può personalizzare stile, linee, colori e grandezza a seconda delle proprie richieste. Per sceglierla devi capire: se sarà adibita per ospitare il televisore oltre agli oggetti, se preferisci che le tue cose siano esposte a giorno o vuoi celarle dietro i battenti e se deve fungere anche da work-station.

Altro elemento è la libreria bifacciale, costituita da mensole ad incastro visibili da entrambi i lati. E’ perfetta per separare alcune zone e contenere piccoli complementi d’arredo. Il suo formato geometrico è decisamente in linea con lo stile moderno, valorizzando l’alternanza tra pieni e vuoti.

Anche i tavolini sono particolarmente utilizzati nel moderno. Che siano tondi o quadrati vanno benissimo per esaltare gli angoli e costituire ulteriori punti d’appoggio. Molto validi i modelli composti da una superficie di marmo sorretta da gambe in ferro, davvero super chic!

Colloca qualche pezzo di design dal tocco vintage per rendere il tuo soggiorno un capolavoro. Una poltroncina in cuoio con piedi in acciaio sarà un’alternativa efficace alla classica seduta da salotto.

3. Enfasi sulla convivialità del divano

Vistadi un salone in stile moderno dai colori terra, con parete attrezzata e tavolino bianchiRiprendendo uno degli aforismi più noti di Pierre Dac “il divano è spesso ciò che c’è di più efficace per imbastire una conversazione”. Se questo è vero, si intuisce l’importanza del divano come elemento principe del proprio soggiorno.

Concentrati sulla posizione più idonea per ospitarlo perché il divano, date le sue dimensioni importanti, cattura subito l’attenzione in un ambiente. Non dimenticare che, oltre alla tipologia di sedute e materiali, devi calcolare la profondità per essere certo che non risulti scomodo. 

Per quanto riguarda le forme tra le più in voga troviamo quella a L che, in alcune varianti, termina in chaise longue. Questo è molto utile se si desidera trascorrere gran parte del tempo in relax. Un altro esempio originale è il modello a disco, capace di richiamare le ispirazioni degli anni ‘70, diverrà un vero e proprio pezzo d’arte.

Oltre alla pelle e al tessuto, potete scegliere il velvet sofà, realizzato in velluto. E’ molto elegante ed è spettacolare nel formato a spirale.Per gli amanti della tecnologia il divano illuminato è la soluzione più giusta: è ideale per aggiungere luce alla stanza grazie ai led posizionati alla sua base.

 

4. Rendi l’arte protagonista

Quando le tue pareti appaiono nude, spoglie e fredde, una delle cose più semplici da fare è tornare a farle splendere grazie ad un’opera d’arte. 

Tra le ultimissime tendenze in ambito salone domina quella di impreziosire le pareti attraverso installazioni artistiche. Premia il ricorso a pezzi d’autore come ulteriore elemento d’arredo: quadri geometrici o astratti in stile Picasso, stampe prive di cornici o dipinti materici renderanno questo spazio davvero unico. Scegli i colori a seconda della palette usata per il resto e fai si che questo si riveli un pregio e non un surplus ridondante. Un unico quadro di grandi dimensioni è sufficiente per donare un’allure ricercata.

Un’alternativa è sfruttare le potenzialità delle gigantografie e i murali per andare ad occupare un’intera parete e renderla protagonista. 

Un trend degli ultimi anni, in fatto di modern design, prevede di non appendere più i quadri, ma di lasciarli distrattamente poggiati a terra o in un angolo. L’aria casual di tale gesto donerà una sensazione di informale benessere.

 

5. Luminosità sovrana

La luminosità in un salone moderno diviene una vera e propria esperienza sensoriale. Trattandosi di uno spazio molto vissuto è necessario far realizzare un progetto illuminotecnico da un professionista, al fine di ottenere un risultato soddisfacente.

Per posizionare i tuoi punti luce ricordati di ottimizzare gli effetti dei chiaroscuri. L’errore più comune che si possa commettere è quello di pretendere che un’unica fonte illumini, in modo sufficiente, l’intero ambiente. Di contro, anche cospargere la zona di faretti a casaccio potrebbe risultare controproducente.

Il segreto di un soggiorno moderno che si rispetti è inserire un sistema luminoso a più fonti. Un elemento prezioso come il lampadario di design va valorizzato collocandolo al giusto posto. Se scegliete delle piantane o delle appliques assicuratevi che siano coordinate a questo primo elemento.

Successivamente installa faretti a luce diffusa nelle zone più buie e, laddove non fosse possibile posizionarli, sfrutta la tecnologia led. Una buona proposta è quella di inserire le barre led sotto i mobili o sui loro bordi per un effetto futuristico.

6. Una tecnologia calda

Salone arredato in stile moderno con ampio divano in tessuto e tavolino composto da due ceppi d'albero.Il moderno è quello che più degli altri stili si serve del sussidio della tecnologia per valorizzare gli interni. Per migliorare la tua esperienza di relax sistema un impianto sonoro in diffusione. Ascoltare la tua musica preferita diverrà inebriante e piacevole. Anche la luce può essere regolata attraverso dispositivi tecnologici: con un sistema domotico collegato a smartphone e tablet potrai controllare illuminazione, sicurezza e apparecchi motorizzati (le persiane, ad esempio) con un semplice click.

Sempre in tema telefonia una new entry è il Power Wireless, da integrare nei mobili o tavolini, in modo da poter ricaricare il tuo dispositivo semplicemente appoggiandolo sulla superficie.

Nel salotto moderno la televisione occupa uno spazio apposito e decisivo. Fate largo a grandi tv a parete: sembreranno un bellissimo quadro in movimento.

Certamente la buona riuscita di una stanza è data dal suo potenziale di abitabilità, temperatura compresa. Per quanto riguarda il capitolo clima, ad oggi esistono i più disparati sistemi di raffreddamento e riscaldamento ambienti, che possono essere inseriti nelle pareti o nei pavimenti. Anche il riscaldamento può essere incluso nell’impianto domotico.

Se hai sempre sognato un camino ma non hai spazio, né la possibilità di edificare la canna fumaria una buona soluzione è acquistare un camino elettrico. L’impatto visivo dei fuochi renderà l’ambiente accogliente e di classe. Sarà come vivere nella scena paradisiaca di un film.

 

Leave a Reply