Less is more: da questa ideologia nasce la tendenza minimal chic, uno degli stili più amati e apprezzati sulla scena contemporanea. Geometrie essenziali, linee pulite e semplici, eleganza e raffinatezza per un ambiente che sia al tempo stesso accogliente e di classe.

Il minimal chic rappresenta il connubio perfetto di novità e design, funzionalità ed estetica, in perfetta linea con le ultime tendenze attuali. Se hai deciso di adoperare tale stile per arredare il tuo appartamento, ti accompagneremo in questo viaggio, fornendoti una serie di consigli, di linee guida che potrai applicare dal primo momento. Partiamo!

Come adottare lo stile minimal chic: scopriamone le caratteristiche


salone in stile minimal chic con i toni tenui del bianco e del legnoLo stile minimal chic nasce alla fine degli anni 60, come risposta, come via di fuga da tutto ciò che è superfluo ed eccessivo. Ridurre al minimo l’arredo per risaltare sia l’ambiente che le sue caratteristiche. Proprio perché tutto è ridotto all’essenziale, occorre saper scegliere quei pochi elementi con estrema attenzione e gusto per riuscire nel proprio obiettivo. 

 

1. I colori

 

Tutto parte dalla scelta dei colori. Iniziamo con una premessa: arredare in stile minimal chic significa saper adoperare correttamente le sfumature della palette cromatica per donare luminosità, eleganza e raffinatezza all’ambiente domestico.

Di certo, il bianco e il nero sono i colori maggiormente utilizzati, ma non è detto che occorra ricorrere necessariamente a scelte monocromatiche. Possiamo infatti sbizzarrirci con tonalità pastello, quali verde chiaro, rosa (specialmente quell’antico), grigio etc.

Non dispiace anche un tocco argentato e dorato, ma attenzione a non trasformare la propria casa in quella barocca. L’obiettivo è quello di creare un’atmosfera rilassante, con tonalità che non risultino troppo forti agli occhi. 

 

2. Materiali


Sala da pranzo in stile minimal chicVetro, marmo e ceramica: sono loro i tre materiali preferiti nello stile minimal chic. L’importante è capire e far proprio un concetto: minimal non significa freddo, non significa essere distanti, anzi. Minimal è creare con pochi elementi un ambiente caldo, accogliente ed intimo. E per farlo occorre scegliere sapientemente i materiali.

Molto utilizzato anche il legno, nelle sue finiture naturali, nella sua essenza più pura, soprattutto nella tonalità chare, risultando ideale per i rivestimenti. Ulteriore materiale che facilmente si abbina a tale tendenza è l’acciaio satinato, perfetto per l’ambiente della cucina. 

 

3. L’illuminazione e Tecnologia

 

Garantire la giusta luminosità è fondamentale per riuscire nella propria missione stilistica. Il primo consiglio che ti diamo in questo campo è di sfruttare sapientemente la luce naturale per illuminare l’ambiente domestico. Grazie all’utilizzo di tende e vetrate, potrai filtrarla donando magia e calore a tutte le stanze.

Al tempo stesso, è necessario curare anche la luce artificiale. Molto, molto, particolari sono gli applique da pareti e i faretti a led, per una luce non eccessivamente forte e stancante per gli occhi. Molto carini sono i lampadari da terra e quelli a sospensione, per una calorosa illuminazione dall’alto.

Per quanto riguarda la tecnologia, in un’epoca in cui tutto è basato sull’innovazione continua, è geniale saperla sfruttare per raggiungere i propri obiettivi. Il giusto equilibrio nell’uso della domotica darà al nostro ambiente quel tocco in più per vivere al meglio la propria casa. 

 

4. Ricorda: Less is More

 

Sobrietà, eleganza e funzionalità. Sono questi i tre pilastri dello stile minimal chic, basato sul must indiscusso “Less is More”: pochi elementi selezionati che donano quell’eleganza, quella classe indiscussa e tipica di tale tendenza.

Chi sceglie lo stile minimal ama l’essenzialità delle cose, la purezza e la semplicità. Odia il superfluo, sfugge da ciò che ritiene eccessivo e seleziona con estrema cura ed attenzione ciò che invece ama. Passiamo ora a capire come abbinare tale tendenza alle diverse stanze della propria casa. 

 

Come adattare lo stile minimal chic ai singoli ambienti

 

Sala da pranzo in perfetto stile minimal chicSaper interpretare questa tendenza e adattarla ai singoli ambienti domestici è di vitale importanza. Per questo, ti guideremo nella scelta degli spazi e degli elementi da inserire all’interno degli stessi. Partiamo dal bagno.

 

Bagno

 

Il bagno è l’ambiente più intimo dell’intera abitazione. Il luogo nel quale ci rifugiamo per staccare dai ritmi quotidiani e concederci momenti di puro relax. Nella scelta dell’arredamento, molto dipende anche dalle dimensioni che abbiamo.

Qualora fossero ridotte, consigliamo la doccia per la sua essenzialità e praticità. In caso contrario, la vasca è un must del relax e del benessere. La parola d’ordine, soprattutto in quest’ambiente, deve essere pulizia. Pochi oggetti, pochi accappatoi e asciugamani (correttamente riposti nei propri spazi), insomma tutto deve avere la propria collocazione per garantire la massima funzionalità. 

 

Cucina

 

Cucina con i toni tenui del bianco e beige arredata in stile minimal chicPassiamo al secondo ambiente più vissuto: la cucina. Trascorriamo in questa la maggior parte del nostro tempo, lì dove diamo pieno sfoggio della nostra creatività e intimità. Consigliamo l’utilizzo, come prima detto, di nuance naturali e calde, di materiali che sappiano combinarsi tra loro perfettamente, come il legno del mobilio e l’acciaio satinato della cucina.

Ideali sono i piani cottura a scomparsa: tutto è presente ma è invisibile agli occhi. Essenziali anche per riporre tutti gli elettrodomestici di cui abbiamo bisogno. Molto particolari ed eleganti anche i piani ad isola, che ben si prestano a tale stile.

 

Camera da letto

 

Romanticismo, armonia e bellezza. Adattiamo questi tre valori per arredare la nostra camera da letto. Colori caldi e intimi, arredo accogliente e caloroso, elementi romantici ed eterni per raccontare la nostra storia e la nostra identità.

Gli elementi d’arredo devono possedere linee semplici e chiare, forme geometriche nette ed essenziali per creare un’atmosfera armonica e pura. Il protagonista è il letto ed in questo caso consigliamo i modelli che riprendono lo stile orientale e giapponese. Molto carini sono i modelli bassi king size: comodità e praticità garantite.

 

Salone

 

Per avere un soggiorno che sia al tempo stesso minimal ed elegante, è consigliato ricorrere ad elementi d’arredo semplici, dalle linee pulite e dai materiali sopra indicati. Il protagonista indiscusso è il divano, da affiancare alle pareti, o qualora le dimensioni lo permettessero, al centro della stanca con un chiaro invito al comfort e all’ospitalità.  I modelli preferiti sono quelli lineari e dall’ampia seduta, se in pelle ancora meglio. 

Non può mancare in oltre, sempre in linea con lo stile orientale, il tavolino basso, in vetro, sinonimo di eleganza e classe. L’uso sapiente dell’innovazione e della domotica donerà quella praticità e funzionalità che non può mancare nel proprio salone: un bel impianto per gestire correttamente luci ed dispositivi tecnologici. Tutto a portata di mano, tutto ciò di cui abbiamo bisogno in ogni istante.

 

E' Arrivato il Momento di Cambiare il Modo di Ristrutturare10%

Siamo Entusiasti di Annunciar che il Nostro Ecommerce è Live!
Visita ora Gang-Shop.it e Acquista i materiali per la tua ristrutturazione al miglior prezzo.
Per il mese di Agosto su TUTTI i Prodotti il 10% di sconto sul primo ordine con il codice GangShop.
Cosa Aspetti? Inizia Ora il Tuo Shopping!