Infissi e finestre, tutto ciò che serve sapere per scegliere bene

//Infissi e finestre, tutto ciò che serve sapere per scegliere bene

Infissi e finestre, tutto ciò che serve sapere per scegliere bene

By | 2018-02-02T13:23:35+00:00 ottobre 24th, 2017|Ristrutturare|Commenti disabilitati su Infissi e finestre, tutto ciò che serve sapere per scegliere bene

Cosa sono gli infissi?

Gli infissi sono i telai su cui vengono montate le parti mobili, chiamate ante, di finestre e porte. Fanno parte del serramento, l’elemento architettonico creato per la chiusura delle aperture fatte nella muratura.

”Tutta la storia dell’architettura ruota esclusivamente attorno alle aperture nei muri”

                                    Le Corbusier, 1927

Gli infissi hanno sempre avuto un ruolo importante, sia nell’edilizia che in architettura. Ma le loro funzioni principali sono sempre state al servizio delle persone. Tra le funzioni principali di tali strumenti ci sono:

  • Far passare la luce solare all’interno delle costruzioni, siano esse abitazioni od opere adibite ad altro;
  • Far entrare aria nuova, quando sono infissi mobili e permettono di aprire e far circolare l’aria all’interno dei locali;
  • permettere l’accesso all’interno degli edifici e il passaggio tra due locali.

L’infisso è come abbiamo detto, parte di un elemento architettonico, e come tale deve rispettare le regole di estetica e di design. La necessità di trovare il giusto rapporto tra funzionalità ed estetica di queste struttura, ha portato alla creazione di più tipologie di infissi e all’utilizzo di svariati tipi di materiali.

 

Tipologie di infissi

tipologie infissi

Si possono quindi trovare vari tipi di infissi in commercio, tra i principali annoveriamo:

  • Ad apertura a battente, sono tra le più comode, permettendo il passaggio di molta aria e una semplicità nel manutenerle e pulirle. Le ante sono cernierate sul lato verticale e vengono aperte verso l’interno;
  • Ad apertura a bilico, una tipologia di porta-finestra, possono essere posizionate come s preferisce grazie a delle speciali molle;
  • Con apertura scorrevole, molto utilizzate quando si ha la necessità di guadagnare spazio, di solito vengono incorporate alle pareti. le ante in questo caso camminano su un binario che permette lo scorrimento dell’infisso lungo la parete.
  • Con aperture a vasitas o ribaltabile, permette l’apertura obliqua dell’anta ed è una tipologia fortemente ricercata.

Queste sono solo alcune delle più utilizzate tipologie di infissi, ma ci sono anche:

  • Con apertura a libro;
  • Con apertura a saliscendi;
  • Con apertura a pantagrafo.

 

Materiali per infissi

 

I materiali maggiormente usati per la produzione di infissi, di solito, sono il legno, l’alluminio e il PVC. Vediamoli più in dettaglio:

  • Legno

Essendo un ottimo isolante termico, il legno è uno dei materiali più usati in architettura e nell’edilizia per la realizzazione di infissi e finestre. Ha un costo e una bellezza definita dalla qualità del legno. Questo materiale necessità di molta manutenzione essendo poco resistente alle intemperie ed agli agenti atmosferici. Questa caratteristica può però essere modificata grazie a speciali tipi di verniciatura che possono aumentare, anche se in misura non elevata, la resistenza del materiale. E’ pacifico che se il legno è di ottima qualità avrà un tempo di vita maggiore rispetto ad un prodotto di bassa lega.

  • Alluminio

Essendo un materiale estremamente leggero e robusto, che resiste, a differenza del legno, agli agenti atmosferici molto bene, l’alluminio ha trovato molta applicazione nella realizzazione di infissi e serramenti. L’alluminio è apprezzato anche per la grande disponibilità cromatica, infatti può essere prodotto in tutti  i colori della scala RAL. Essendo un conduttore naturale, non è particolarmente indicato come isolante termico. Anche per questo è stata travata una soluzione con la tecnica del ‘taglio termico”. Il costo per infissi di questo materiale resta comunque abbastanza elevato, sopperito da una buona resistenza e da una prolungata durata di questi elementi.

  • PVC

infissi a coloriIl PVC (cloruro di polivinile) è un materiale industriale, particolarmente adatto ad essere usato nell’ambito edilizio grazie alla sua resistenza ed economicità. Grazie a particolari tecniche di lavorazione si riesce ad ottenere da questo materiale un effetto simile al legno, così da rendere ancora più appetibile questo prodotto. Come se non bastasse il PVC è anche un ottimo isolante termico e permette di isolare le stanze in cui vengono fissati gli infissi. Tutto questo rende il PVC il materiale migliore da utilizzare per produrre infissi e serramenti di qualità ma anche economici. Il rovescio della medaglia sta nel fatto che, la grande richiesta di questo materiale ha permesso di inserirsi nel mercato di questo prodotto anche ditte che producono materiale veramente scadente spacciandolo per PVC. Questi materiali di solito sono sottoproduzioni industriali che hanno vita breve e che mancano di tutte quelle caratteristiche che fanno di questo prodotto il migliore. Per questo si consiglia sempre di rivolgersi a ditte di sicura affidabilità e con una reputazione molto solida.

  • Materiali misti

Tutti questi materiali vengono spesso usati in combinazione fra loro per abbattere costi e difetti di ognuno di questi prodotti. Vengono anche uniti quando ci sono esigenze specifiche, ad esempio quando regole architettoniche impongono determinati requisiti per gli esterni ma non si vuole rinunciare ad arredare gli interni con determinati colori o materiali.

 

Tipi di vetro per infissi

 

A dispetto del materiale di cui può essere fatto l’intero serramento e l’infisso, i vetri sono una componente indispensabile di porte e finestre. Consentono di amplificare le prestazioni dell’intero prodotto grazie alle proprie caratteristiche di isolamento termico e acustico. Un aspetto importante riguardante il tipo di vetro è quello del risparmio energetico. Una buona tenuta termica può permettere lo stabilizzarsi delle temperature interne degli ambienti e quindi diventa possibile sia diminuire l’uso di impianti di climatizzazione sia di impianti di riscaldamento. Infatti lo stato italiano offre un ecobonus a chi decide di effettuare lavori di ristrutturazione, come possono essere il cambio degli infissi, che vanno nella direzione di riqualificare energeticamente l’immobile.

Ci sono principalmente due tipi di vetro che vengono usati per gli infissi.

  • Il vetrocamera, detto anche ‘doppio vetro’, costituito da due lastre di vetro, distanti fra loro, che al loro interno contengono dei gas come lo xeno o l’argon, che permettono di massimizzare le prestazioni di isolamento termico e acustico.
  • Il triplo vetro, che assicurano prestazioni ancora maggiori.

 

infissi come scegliereInfissi: come scegliere?

 

Alla luce di quanto detto finora risulta chiaro che per scegliere l’infisso giusto per le proprie esigenze bisogna farsi determinate domande:

  • Qual è il mio budget?
  • Quale materiale è più adatto alle mie esigenze? Ho bisogno di materiali misti?
  • Qual è il tipo di vetro più adatto?
  • Posso usufruire delle agevolazioni fiscali ristrutturazioni per queste opere?

Una volta risposto a queste domande potrete sicuramente, grazie anche alle informazioni che vi ho dato, scegliere il giusto tipo di infisso che fa per voi.

About the Author: