Chiamaci allo 081 1820 4500 o scrivici su WhatsApp 081 040 2603|info@vitaleristrutturare.it

Ristrutturare casa: da dove partire?

Home » Ristrutturare casa: da dove partire?

Ristrutturare casa: da dove partire?

By | 2018-08-08T13:16:36+00:00 marzo 20th, 2018|Categories: Ristrutturare|Commenti disabilitati su Ristrutturare casa: da dove partire?

Ristrutturare casa, da dove partire?

È arrivato il momento di ristrutturare casa e non sai da dove partire?Ristrutturare casa, da dove partire? Scegliere bene!

Non disperare, per quanto può sembrarti un’impresa ardua, basta sapere da dove partire e organizzare metodicamente e con anticipo tutti i lavori e le pratiche da svolgere.
Per definire il progetto della tua ristrutturazione, occorre sapere che tipo di intervento desideri fare e se questo necessita diun permesso per costruire o rientra nelle opere di manutenzione ordinaria.
Se stai per ristrutturare casa e non sai da dove partire, ecco quindi illustrati 6 passaggi che ti aiuteranno ad affrontare la ristrutturazione di casa con tutta tranquillità e a ridurre al minimo gli errori.

1. Ristrutturare casa da dove partire: Individua le tue esigenze – Stabilisci il tuo budget!

La prima cosa da fare quando si vuole ristrutturare casa è organizzarsi e pianificare le varie fasi: devi avere chiaro il risultato che vuoi ottenere.
È importante che tu abbia le idee chiare su cosa e come fare, sui costi e sui tempi, in modo da fare le giuste valutazioni e capire come vuoi intervenire, stabilendo anche un tuo budget di spesa, in quanto scelte chiare e condivise possono ridurre al minimo gli imprevisti e i ritardi nell’esecuzione dei lavori.
Per prima cosa quindi individua le tue esigenze: vuoi rinnovare la zona living, ristrutturare il bagno o tutta la casa? Stabilisci se la ristrutturazione è totale, parziale o riguarda solo qualche ambiente della casa, tutto dipende dallo stato iniziale e dal risultato che vuoi ottenere.

Identifica il tuo lavoro e la corrispondente pratica edilizia, considerando che per gli interventi di ristrutturazione straordinaria è obbligatorio affidarsi a un tecnico, mentre per gli interventi di manutenzione ordinaria questo non è necessario.
Manutenzione ordinaria: sono interventi poco invasivi e riguardano le riparazioni o sostituzioni di rifiniture, come i pavimenti, le porte, le finestre e la tinteggiatura delle pareti.
Manutenzione straordinaria: modifica la struttura dell’edificio con interventi di abbattimento e sollevamento di tramezzi, rifacimento dei solai o dei muri divisori, ristrutturazione del bagno, apertura di vani, inserimento di un soppalco,occorrono permessi e vi sono agevolazioni fiscali.

Ristrutturare casa richiede pazienza, ordine e attenzione al dettaglio, per cui studia bene la planimetria della casa, ogni singola stanza, tenendo presente il risultato finale che vuoi ottenere, aiutandoti con delle fotografie e stilando una lista dei lavori essenziali e di quelli di cui puoi fare a meno.
Di grande importanza in questa fase è preventivare tutte le spese per evitare brutte sorprese! Ricorda che per ristrutturare casa al meglio devi avere chiaro il budget.

2. Ristrutturare casa da dove partire: Incarica un tecnico

Ora che hai pianificato tutto il lavoro e stabilito le tue esigenze, è giunto il momento di incaricare un tecnico che assolva i compiti di Direttore dei Lavori, una figura che rappresenta il tramite tra te che sei il committente e la ditta che eseguirà i lavori di ristrutturazione, e che abbia lo scopo di far sì che vengano rispettate tutte le tue indicazioni.

Quando ristrutturi casa è importante tenere presente che sei tu la prima persona che deve essere soddisfatta del lavoro, quindi affidati ad un architetto che trasformerà le tue idee in un progetto coerente e che, oltre a espletare le questioni burocratiche, ti fornirà il computo metrico estimativo dettagliato, ossia un documento contenente ogni voce di costo. Ti consiglio di consegnare la copia di questo documento alle imprese quando chiederai i preventivi, al fine di ottenere la migliore offerta.

In questa fase, il tuo compito come committente è di fornire la documentazione della casa: planimetria e visura catastale, atto di compravendita, concessione edilizia e certificato di agibilità, che attestino la legittimità dell’edificio.
Compito del tecnico è verificare lo stato dei luoghi, eseguire un rilievo accurato e proporre un progetto.
Con l’aiuto del tecnico, inoltre, dovrai scegliere i materiali di finitura da ordinare per l’esecuzione dei lavori.

3. Ristrutturare casa da dove partire: Valuta tutti i fattori

La scelta dell’impresa è uno dei passaggi fondamentali e va contattata solo quando il tecnico ti ha fornito il progetto esecutivo in cui sono evidenti le modifiche.
Ristrutturare casa è un investimento per cui, per partire bene, devi avere chiari tutti gli aspetti della ristrutturazione della tua casa e, soprattutto, il computo metrico dettagliato. Ti suggerisco di rivolgerti ai migliori esperti del settore.
Rivolgendoti alla nostra agenzia ti verrà fornita una consulenza personalizzata, ti aiuteremo ad individuare il tipo di lavoro che deve essere eseguito, anche in base alle dimensioni e alla distribuzione della casa e se questa stessa è vuota o arredata, valutando una serie di fattori:
-dettaglio e completezza delle voci di intervento;
-qualità dei materiali e costo di manodopera;
-tempi e garanzie;
-licenze e documenti.

4. Ristrutturare casa da dove partire: Contatta l’impresa.Ristrutturare casa da dove partire? Contatta l'impresa

Ci siamo quasi! Fatte le opportune considerazioni, è il momento di ristrutturare casa, non aver paura di partire!
Sottoscrivi il contratto d’appalto con l’impresa, definendo l’oggetto concordato, i tempi di esecuzione (data inizio lavori e durata), importo dei lavori e le modalità di pagamento.
Prima di procedere dai un’ultima occhiata a tutte le carte e ai documenti che ti servono per mettere in pratica la ristrutturazione della tua casa, ossia:
– pratica presentata al Comune dal tecnico;
-verifica di aver scelto materiali e finiture;
-documenti relativi alla sicurezza del cantiere.

5. Ristrutturare casa da dove partire: Inizio dei lavori

Ristrutturare casa partendo sta diventando realtà! Sei arrivato alla fase in cui l’impresa inizia il cantiere e il progetto di ristrutturazione inizia a prendere forma.
Il mio consiglio in questa fase è di programmare delle visite al cantiere con il direttore dei lavori e il direttore tecnico dell’impresa da te scelta, in maniera tale da avere chiarezza sull’avanzamento dei lavori, su eventuali problemi e sulle conseguenti soluzioni. E’ importante stabilire una comunicazione efficace che può contribuire alla realizzazione del progetto rispetto alle tue preferenze.
Nell’articolo Ristrutturare casa da zero, ti aiuto a organizzare e seguire le varie fasi di lavoro perristrutturare casa partendo dalla demolizione fino all’ultima mano di pittura!

6. Ristrutturare casa da dove partire: Fine dei lavori

I lavori di ristrutturazione della tua casa sono finiti!
È ora di tirare le somme ed è consigliabile effettuare un accurato sopralluogo al fine di assicurarsi il corretto compimento dei lavori come stabilito.
Ricordati di saldare l’impresa solo dopo avere chiarito tutti gli aspetti,dopo la consegna delle carte e delle chiavi in mano!

Se hai seguito tutti e 6 gli i passaggi avrai ottenuto il risultato desiderato, spendendo il giusto e avendo avuto tutto sotto controllo!
E ora goditi la tua nuova casa!