In un precedente articolo ti avevamo parlato di come arredare un bagno in perfetto stile shabby chic.

Oggi, invece, ti forniremo preziosi consigli su come rendere shabby la tua camera da letto, proprio come farebbe un vero professionista. Ma facciamo un passo indietro: ricordi gli elementi fondamentali di questa tendenza d’arredo?

Lo stile Shabby Chic in pillole: ecco quali sono le caratteristiche fondamentali

Se hai un animo romantico e non vuoi rinunciare a quei dettagli che rendono la tua casa un luogo accogliente, sognante ma sempre attuale, questa è la scelta che fa per te.

Lo stile Shabby Chic mescola le atmosfere del periodo vittoriano britannico a quelle dei paesi scandinavi, senza disdegnare tocchi di art decò e note country. Gli elementi che lo rendono così ricercato possiamo intuirli già nel termine “shabby” che significa “trasandato, invecchiato, antico”. Letteralmente, quindi, stiamo parlando di “eleganza trasandata”.

Questo filone d’interior si presenta particolarmente adatto per i cottage rurali e le casette tradizionali eppure, attualmente, lo ritroviamo spesso anche in loft cittadini.

Camera da letto arredata in stile shabby chic con tinte scure, in primo piano un letto matrimoniale con svariati cuscini, sullo sfondo una poltrona classica bianca e una cassettiera rosa antico xon fiorera adagiata sopra.

La ragione risiede nel fatto che far convivere lo stile nostalgico con elementi architettonici moderni renderà unica e originale la tua abitazione. Il particolare mix che ne verrà fuori costituirà una variante d’effetto allo shabby chic tradizionale, oggi noto come “neo shabby”.

Camera da letto shabby chic: un buon motivo per sceglierla

Ti sei mai chiesto perché la zona notte è quasi sempre situata nell’ala più riservata della casa? Semplice! La camera da letto è l’ambiente per eccellenza che dedichiamo al relax, al riposo e all’intimità. È il luogo in cui possiamo sentirci davvero noi stessi e scaricare ogni stress della vita quotidiana.

Lo stile Shabby Chic fa del suo candore il tratto distintivo, per questa ragione è molto amato dagli animi romantici. Sono i dettagli a fare la differenza, ed è proprio questo il caso. Piccoli oggetti posizionati in punti strategici, stampe floreali e complementi usurati ma vezzosi saranno un punto di forza. Con dei piccoli suggerimenti potrai finalmente dire di amare la tua camera da letto!

Come applicare lo stile Shabby Chic e ottenere la camera perfetta

Come un cuoco con la sua ricetta, andremo a scoprire gli ingredienti fondamentali per un risultato impeccabile. Ti proponiamo, di seguito, alcune idee da copiare subito per un effetto da vero designer.

Colore per pavimenti e pareti

Quando si arreda una stanza è fondamentale assicurarsi di aver terminato qualsiasi tipo di lavoro strutturale, prima di concentrarsi sull’impianto di mobili e accessori.

Per rafforzare l’identità e l’aderenza allo stile di questo ambiente è molto importante selezionare le nuance con cui tinteggeremo la stanza. Il bianco è uno dei colori predominanti in questo stile ma possiamo optare per qualsiasi colorazione delicata o neutra.

Vista di una toletta da camera in perfetto stile shabby con colori bianco e panna, grande specchio e sgabello ornati con fantasie classiche

Il grigio, il tortora, le sfumature del beige come l’ecrù o l’avorio sono certamente in linea. Se non sei un patito delle tinte anonime potrai scegliere il rosa, il pesca, il lilla o un iconico verde oliva, prestando attenzione a selezionarli sempre in gradazione pastello. Un ottimo spunto può essere quello di applicare la carta da parati floreale o a righe verticali, che risulteranno senz’altro d’impatto.

Per i pavimenti è preferibile optare per il classico parquet. Il legno riscalderà subito l’ambiente. Sono ideali l’abete, il frassino e il larice o qualsiasi altro legno sottoposto a lavorazione che ne modifica il colore originario (ad esempio il legno decupato, sbiancato o anticato).

La scelta del letto

Nella camera da letto Shabby Chic il letto è il protagonista indiscusso. La motivazione è facilmente intuibile, basta pensare alle camere da letto sfarzose delle ville ottocentesche, dove il letto regnava sovrano al centro della stanza. Una scelta d’impatto deve basarsi su materassi morbidi e spaziosi, preferibilmente sollevati dal pavimento grazie a strutture in ferro o legno. Se hai abbastanza spazio potrai puntare anche sul letto King Size.

Non dimenticare mai la testiera. Solitamente, vengono predilette quelle ricavate da mobili antichi, che vengono restituiti a nuova vita. Se volessi optare per qualcosa di più comodo potrai puntare sull’effetto trapuntato della testiera in tessuto, che non di rado viene abbinato alla tappezzeria delle tende.

Per un letto davvero sognante ti consigliamo il classico baldacchino. Un tocco vintage e romantico che si sposa perfettamente con questo stile.

Tendaggi e tessuti

Un altro complemento da non sottovalutare è quello della scelta dei tessuti. Le tende della camera da letto Shabby Chic possono essere a tinta neutra, floreali o merlettate. Tra i tessuti molto usato è lo chiffon. Conferiscono un’atmosfera provenzale all’ambiente e spesso sono abbinate ai tessili che scegliamo per il letto.

Il copriletto, infatti, è vintage-inspired. Troveremo tessuti morbidi come la seta, o rudi come il cotone grezzo. Mai dimenticarsi dei cuscini! Dovranno essere molto corposi e imbottiti. Ideali quelli merlettati o damascati, se apprezzi il tocco retrò, avendo cura di abbinarli alle nuance della stanza.

La selezione dei mobili

Vista di una camera da letto arredata in stile shabby chic con grande letto matrimoniale con testata a mò di cornice di legno bianca. Vicino una toletta dai colori bianco e panna e un armadietto recuperato dal colore azzurrino.Per quanto riguarda i mobili, la camera da letto shabby favorisce l’utilizzo di materiali che evocano il passato o volutamente usurati, graffiati e decupati. La stanza Shabby, infatti, si rifà ad un uso smodato del legno chiaro unito al ferro battuto. Per ricreare l’effetto materico spesso il legno grezzo viene decorato con intarsi e venature che donano un carattere antico e vissuto alle superfici.

Pochi mobili, scelti con cura e posizionati in modo strategico: è questa la chiave del successo! Una buona soluzione può essere anche la rivisitazione di vecchi bauli o cassapanche, che saranno punti d’appoggio per oggetti o comode sedute, davvero originali. Aggiungi qualche mensola in legno, sorretta da barre in ferro e il gioco è fatto!

Gli accessori sono vintage

Mai come in questo stile, gli accessori sono di vitale importanza. Poco fa, infatti, abbiamo esplicitamente parlato dell’attenzione al dettaglio. L’estetica Shabby favorisce i punti luminosi per donare calore all’ambiente. Ideali le vecchie abat-jour o le lanterne bianche con dettagli in vetro.

Non possono mancare le cornici decupate, affiancate da vasetti in vetro o ceramica che contengono piccoli fiorellini di campo profumati.

Sulle librerie spiccano le ceste in vimini, sapientemente accostate a vecchi libri o deliziose scatole porta tutto.

E la toletta? Se hai deciso di puntare sull’originalità, perché non mettere una bella toletta da trucco? Donerà subito un’allure femminile alla stanza che non passerà inosservata. È molto utile per le signore che si prendono cura di sé stesse e vogliono ritagliarsi uno spazio proprio nella stanza. Decorato con vanity kit fatto di trucchi, vecchie spazzole e specchietti da borsa trasformeranno quell’angolino nella perfetta make up room!

Leave a Reply