Quando si decide di costruire una casa ex-novo, o si cerca di svecchiare l’ambiente attraverso una ristrutturazione, scegliere un bagno moderno si rivela la mossa vincente per stare al passo coi tempi! 

Se fino a qualche anno fa il bagno costituiva una delle stanze più trascurate e sottovalutate, oggi è diventato il vero protagonista della nostra casa, non essendo più solo il luogo in cui troviamo dei servizi essenziali, ma anche quello in cui ci rilassiamo dopo una giornata stressante.  

Arredare questa zona in modo creativo risulta un po’ difficile: questo accade perché la specifica destinazione d’uso, con aree definite e occupate dai sanitari e dai sussidi per l’igiene personale, limita la possibilità di giocare con un mobilio d’impatto.

In un precedente articolo ti abbiamo illustrato alcuni evergreen per realizzare da zero il tuo bagno moderno. Oggi faremo un salto in avanti: ti mostreremo come ottimizzare al meglio questo spazio attraverso 5 idee creative a cui non avresti mai pensato. Pronto a cominciare?

 

Cosa caratterizza un bagno in stile moderno?

 

Bagno in stile moderno con sanitari sospesi vasca filomuro e grande docciaPrima di addentrarci nei meandri delle ultime novità del settore in termini di arredo bagno, è bene fare un piccolo ripasso per essere certi di non sbagliare. Cosa si intende con stile moderno?

Ecco, il moderno risponde a due parole chiave: funzionalità e versatilità. Un bagno in perfetto stile moderno si distingue per la sua estetica piacevole e minimale, che favorisce la completa praticità di questa area. Fronzoli e sovraccarichi vengono messi al bando, per lasciare spazio alla linearità pulita e alle geometrie dei complementi.

I bagni moderni sono un must have per chi vuole essere glam e futuristico, senza mai pentirsi della decisione presa. I colori tipici di questo concept, ossia quelli basici e tenui, lo rendono decisamente declinabile sia per un bagno padronale, dalle dimensioni importanti, che per il piccolo bagno di servizio.

Non meno importante, lo stile moderno è quello che meglio si adatta a caratteristiche architettoniche o planimetrie particolari. Trattandosi di un filone molto sobrio, elementare e pulito, ben si adegua alle metrature più disparate, attraverso i suoi fantastici espedienti. Potrai creare illusioni ottiche per correggere errori strutturali, oltre a minimizzare i soffitti molto alti, semplicemente giocando con i contrasti e le geometrie tipiche di tale scelta stilistica.

 

Distinguersi con lo stile moderno: 5 ispirazioni da copiare subito!

 

Destreggiarsi tra le ultime tendenze in termini di interior design è un po’ come seguire la moda: impossibile conoscere a memoria tutte le collezioni se non si è del settore! E’ proprio in questi casi che il consumatore tipo va in crisi: vorrebbe funzionalità, originalità, estetica, tutto iper attuale, ma anche essere coerente con sé stesso… In poche parole vuole tutto!

Dopo la prima crisi di panico, si collezionano riviste specifiche, segnandosi tutto quello che può piacere ma non c’è niente di più sbagliato. Ti sveliamo un segreto: non sempre ciò che vedi sulle pagine patinate funziona davvero per te. Sii coerente col tuo spazio e non provare a farci entrare l’impossibile per forza

Ogni metratura, infatti, ha i suoi vincoli ed è meglio avere un pezzo in meno piuttosto che rischiare di non riuscire più a entrare nella stanza. Evita anche di mischiare stili diversi, altrimenti sembrerà una sorta di showroom, non casa tua!

Avendo preso coscienza dei piccoli errori da evitare, ti proponiamo 5 idee per distinguerti che si adattano davvero a tutte le esigenze, senza rischiare di sbagliare.

 

1. Rivestimenti materici e colori vibranti 

 

Bagno moderno rivestito con mosaici doratiIl primo step, nonché il più importante quando si arreda la stanza da bagno, è quello di scegliere accuratamente i rivestimenti. Questi, infatti, hanno un ruolo essenziale nel far apparire elegante e confortevole la stanza. 

Le ultime tendenze nel campo integrano linee pulite e materiali performanti, invitandoci a sperimentare soluzioni inedite. Un esempio valido sono le pietre naturali, come il marmo e l’ardesia, ripensate in chiave stilizzata ed essenziale. 

In particolare, un’idea originale è abbinare, a queste due possibilità sopra citate, il laminato per rivestire il pavimento. Questo assicura un maggiore accumulo di calore, inoltre il mix con elementi materici, soprattutto se di colori chiari, dà vita a un ambiente che è al contempo ordinato e modaiolo. Un’altra opzione è il mosaico. Davvero in voga le cementine esagonali, oggi rintracciabili in aggiornatissime palette di colori e giustapposizioni intriganti. 

Le piastrelle rimangono un’ottima alternativa per il consumatore che ha un budget esiguo. Il mood 2020 vuole che siano leggermente più grandi rispetto agli anni passati, per creare un effetto che aumenti il volume della stanza. Il grès porcellanato, ad esempio, consente di imitare altri materiali (pietra, marmo e legno) con un costo molto più conveniente e maggiore resistenza nel tempo.

Sempre in tema volume, tra le soluzioni più all’avanguardia ci sono i pattern con texture effetto 3d. Un modo semplice per dare dinamismo a una stanza statica. Per ricreare questo gioco “vibrante” puoi scegliere composizioni che presentano già un rilievo, oppure realizzare effetti in fase di posa. Le recenti tecniche di montaggio, infatti, ci permettono di costruire sovrapposizioni interessanti, con pochi accorgimenti.

Una delle ultime invenzioni per i rivestimenti bagno moderni è la resina, che può essere applicata a pavimenti e pareti, per dare alla stanza un aspetto unico e raffinato. Altri, invece, stanno sperimentando il pavimento in gomma, famosa per le sue proprietà isolanti e anti scivolo. 

I colori nei bagni moderni assumono un’importanza fondamentale: cercate sempre di abbinarli in maniera costruttiva e non distruttiva. Gli accostamenti appartenenti allo stesso spettro cromatico funzionano, ma a volte a fare la differenza è un buon contrasto.

L’effetto optical sixty, ossia il bianco e nero, formato scacchi, sta tornando in voga. Per chi non ama le due tinte basiche può optare per quelle “nude”, che dal tortora includono un’intera palette di grigi e beige. Perfetti per stupire, invece, i colori vibranti: viola, verde acido, fucsia, giallo canarino, arancione. Sembra strano, ma il bagno moderno è quello in cui si può davvero osare a livello cromatico. In ultima analisi resta sempre la carta da parati!

Il tocco di colore può essere dato anche attraverso gli stessi materiali: vetro, acciaio, oro, ottone lucido, garantiscono l’effetto spa di lusso.

 

2. Sanitari sospesi in nero e lavabo doppio

 

Bagno con sanitari sospesi e doccia con vetrataChi ha detto che non si può giocare con gli immancabili in un bagno? Ecco, i sanitari possono diventare un vero pezzo d’arte, se sai come cercare. In un moderno bagno nulla è lasciato al caso. I sanitari e i lavabi sono semplicemente oggetti di puro design.

 Che siano spigolosi e lineari, oppure tondeggianti, una cosa è certa: sono sospesi! Esci dalla confort-zone e abbraccia il nuovo: oltre ad avere una classe innata, la sospensione favorisce le pulizie quotidiane e tutela i pavimenti più delicati. Se non riesci proprio a rinunciare all’idea di “tenere i piedi per terra”, puoi optare per i sanitari monoblocco, un inno al minimalismo sicuramente d’impatto.

Oggi, però, vogliamo spingerci più in là e svelarti un segreto: non esiste solo il bianco! Le ultime tendenze nel settore, infatti, puntano tutto sui sanitari total black. Molto comodi da pulire, considerato che le macchie sono meno visibili, ma soprattutto esteticamente bellissimi. L’ideale, per farli risaltare meglio, è lasciare pareti e pavimenti in tinte molto chiare. Il nero contribuirà a creare un effetto scenico senza precedenti, per rendere il tuo bagno davvero accattivante. In commercio si possono trovare sia modelli lucidi che opachi.

Chi non ama particolarmente questo colore può sempre stemperare con il grigio antracite, il risultato è essenzialmente simile, ma ci assicura un colpo d’occhio meno deciso. 

Per quanto riguarda il lavabo si può optare sia per un modello ad incastro nel mobile da bagno, magari sospeso, sia per un lavabo da appoggio. Quello che ti proponiamo noi, però, è preferire sempre il doppio lavabo. Questa scelta aiuta tutti i consumatori che non possono godere del doppio bagno e spesso sono costretti a condividere il medesimo lavandino. Il double ti permetterà di usarlo in contemporanea con un’altra persona. Pensa a quanto tempo risparmierai di mattina!

Una piccola nota la merita anche la rubinetteria. Quella in acciaio cromato è la più usata per questo stile. Chi volesse soluzioni personalizzabili, può puntare su linee esclusive tinte di bianco. I colori che non ti aspetti, e che possono stupire i tuoi ospiti, sono l’oro e il rosé satinato. Un tocco da vero designer.

 

3.  Forever Hi-tech. Quanto conta la tecnologia

 

Abitare il  bagno moderno può rivelarsi un’esperienza emozionante! Con un piccolo aiuto della tecnologia ti sembrerà di avere un centro benessere personale in casa tua. Le più evolute apparecchiature consentono di godere in sincronia di idraulica ed elettronica, creando risultati davvero affascinanti.

Sempre battendo sul tema rubinetterie, un’innovazione molto pratica è la variante a lettore ottico. Si tratta di un modello automatico che si attiva quando rileva le tue mani. Sono in grado anche di regolare la temperatura o i getti dell’acqua in modo autonomo. E’ particolarmente utile per favorire un igiene completo delle mani, senza dover toccare nuovamente la manopola per fermare il getto.

Ideale per chi ha docce formato “walk in”, invece, è la possibilità di creare un impianto sonoro, interno alla cabina. Questo migliora sensibilmente l’esperienza di relax.

La cosa di cui non si può fare a meno, se sei un consumatore all’avanguardia, è l’illuminazione automatica permessa dalla tecnologia LED. Nello stile moderno, a differenza del classico, la luce deve essere delicata e soffusa, per poter rendere ancora più d’impatto i rivestimenti. Non male anche la possibilità di dotare la doccia di un apparato luci autonomo rispetto al resto della stanza.

 

4. Non sono solo accessori: termoarredo 

 

bagno con sanitari filomuro e parete con rivestimenti scuriTra gli errori più comuni che si possano fare nella ristrutturazione di un bagno, c’è quello di dimenticarsi dei termosifoni. Può sembrare superfluo, ma anche questi piccoli oggetti vanno a influire sull’impatto della stanza. E’ un vero peccato lasciare questo arredo incompiuto e vetusto, penalizza tutto il buono che è stato fatto fino a quel momento.

Tra le opzioni da creare da zero c’è la possibilità di installare un riscaldamento a pavimento, su cui passeggiare a piedi nudi anche nei mesi più freddi. Questa risulta la soluzione ideale per chi non ha abbastanza spazio da destinare alla collocazione degli elementi termici.

Una cosa che vi consigliamo è sfruttare il termoarredo! Non sono tutti uguali come si può pensare. Il modello “scala”, con pioli regolari e paralleli, è solo quello più classico dell’intero ventaglio di possibilità. Per un bagno moderno, infatti, in commercio si possono trovare dei veri pezzi d’arte, come le soluzioni lisce e piatte, da coordinare con i colori già scelti. Oltre ad avere una funzione specifica, diventeranno oggetti d’arredo.

 

5. Una chicca: l’idroscopino

 

Per concludere questa carrellata di idee, vogliamo ribadire ancora una volta l’importanza degli accessori. Tutti gli amanti delle soluzioni più tecnologiche non potranno più vivere dopo aver scoperto l’esistenza dell’idroscopino.

Si tratta del complemento bagno che va a sostituire il tradizionale scopino con setole. Si compone di una doccetta a pulsante, collegata a un flessibile, e ovviamente un rubinetto. Solitamente il getto è freddo e potente, rivelandosi un potente alleato per mantenere igiene e pulizia all’interno del tuo WC.

Oltre a essere un oggetto di design interessante, presenta vantaggi notevoli rispetto allo scopino tradizionale. Innanzitutto è più igienico e non gocciola, ed è sicuro anche per i bambini

Se non amate tenere questo accessorio in vista, si può optare per il modello a scomparsa: basta nasconderlo nella placca di comando dello scarico e il gioco è fatto!

Leave a Reply